Mantieni il Ritmo del Cuore

Come sapete la nostra Associazione fa parte, insieme ad altre 13 fra le maggiori associazioni no-profit italiane che si occupano di cardioprotezione,  del Coordinamento nazionale “Mantieni il Ritmo del Cuore”. Questo movimento è nato nel 2013 a Sanremo durante il Festival e  a distanza di un anno siamo tornati a Sanremo per l’appuntamento ormai consueto. Di seguito, in sintesi, gli appuntamenti di questa intensa “due giorni” dedicata al cuore.

Mantieni il Ritmo del Cuore compie un anno

Si è conclusa a Sanremo la due giorni organizzata da “Mantieni il Ritmo del Cuore”, il coordinamento nazionale delle maggiori associazioni no-profit impegnate da anni nella lotta contro l’arresto cardiaco, interamente dedicata al cuore e patrocinata dal Comune di Sanremo e dall’Asl 1 Imperiese.
Come da programma, la manifestazione si è aperta alle ore 9 di venerdì 21 febbraio con la consegna, da  parte del segretario nazionale di Trenta Ore per la Vita, Andrea Enea, di un defibrillatore al liceo G.D. Cassini di Sanremo. Nella stessa giornata, sempre a cura di Trenta Ore per la Vita,  sono stati installati altri 2 defibrillatori nelle scuole di via Volta e S. Pietro.
La mattina di venerdi è continuata all’insegna dell’entusiasmo, sprigionato da oltre 100 piccoli allievi dell’Istituto comprensivo centro Levante Sanremo plesso A. Volta, che hanno partecipato in maniera gioiosa al corso che gli Istruttori di Progetto Vita Piacenza hanno preparato per loro.
La scuola di via Volta è stata la prima della città ligure che ha aderito a questa iniziativa, grazie alla sensibilità del Dirigente Scolastico Dott. Sergio Maria Conti che ha accettato senza riserve il programma di insegnamento denominato Progetto Vita Ragazzi.
E’ seguita una conferenza stampa alla quale sono intervenuti : Andrea Enea e il Maestro Peppe Vessicchio che hanno illustrato i risultati dei 3 anni di Trenta Ore per la Vita dedicati alla Cardioprotezione. Lorella Cuccarini, socia fondatrice dell’Associazione, quest’anno non ha potuto essere presente per impegni di lavoro, ma è intervenuta in collegamento telefonico rinnovando il suo sostegno a Mantieni il Ritmo del Cuore di cui è stata la madrina durante la presentazione dello scorso anno.
Il presidente Fipav Piacenza, Marco Bergonzi ha presentato il Progetto Vita Sport. Andrea Arsaci ha raccontato la sua esperienza di sopravvissuto ad un arresto cardiaco grazie al tempestivo intervento con un defibrillatore. La dott.ssa Daniela Aschieri ha presentato il Progetto Vita Sanremo, che segue in qualità di responsabile del comitato scientifico.
La conclusione è affidata a  Federica Lisi Bovolenta , moglie del famoso pallavolista Vigor Bovolenta, scomparso in campo vittima di un arresto cardiaco improvviso il 24 marzo 2012. Federica, madre di 5 figli, ha presentato il suo libro “Noi non ci lasceremo mai”, portando una toccante quanto positiva testimonianza che ha commosso tutti i presenti.
Nella giornata, grazie agli istruttori delle associazioni intervenute e alla collaborazione del 118, sono stati erogati corsi BLSD gratuiti e sono state certificate più di  60 persone.
Nelle strade sono stati allestiti gazebo per attività di dimostrazione sull’utilizzo del defibrillatore.
La mattina di Sabato 22, in piazza Colombo, con il supporto  della Croce Rossa Italiana è stato organizzato uno screening cardiologico gratuito alla popolazione, con la collaborazione di tre medici: dottor Maurizio Cecchini Responsabile Terapia Sub-intensiva U.O Medicina di Urgenza Università di Pisa – Ospedale S. Chiara,  dott.ssa Daniela Aschieri Responsabile Medico Progetto Vita Piacenza U.O Cardiologia Ospedale G. da Saliceto e il dottor Claudio Panciroli responsabile Emodinamica di Lodi.
Nel corso della conferenza stampa di sabato sono stati donati alla città dalla società Progetti s.r.l due nuovi defibrillatori, alla presenza del Presidente dell’associazione Nuovo Ritmo nel cuore Paola Arrigoni ed del consigliere comunale Massimo Rossano, in rappresentanza dell’amministrazione comunale. Questi due nuovi defibrillatori andranno ad aggiungersi a quello acquistato con il ricavato della “lotteria Gioca per la Vita” ed andranno a potenziare la rete dei DAE posizionati sul territorio grazie a  Progetto Vita Sanremo.
Nel pomeriggio si è svolto un workshop dal titolo: “Arresto cardiaco nello Sport” con relatori: D.Aschieri, M.Cecchini, E. Baldi, C. Panciroli, A. Ghidini Ottonelli, M.Segre.
La manifestazione ha permesso di evidenziare due importanti punti nella campagna di sensibilizzazione portata avanti dalle associazioni di Mantieni il Ritmo del Cuore:
- Nonostante l’entrata in vigore della legge Balduzzi, molte società sportive non hanno ancora adempiuto a quanto stabilito dalla legge, ossia la cardioprotezione durante le gare e  gli allenamenti. Intanto, in attesa della scadenza per mettersi in regola, anche lo scorso anno, sono stati almeno 100 gli atleti professionisti e non, vittime di arresto cardiaco.
- Ancora oggi, nonostante le dimostrazioni scientifiche internazionali sull’utilità di avere i defibrillatori nei luoghi pubblici, resta un grande divario tra le associazioni promotrici di progetti PAD e le istituzioni, che dovrebbero facilitare il percorso di innovazione della nostre città in questo senso.
Le associazioni del coordinamento si sono congedate dandosi  appuntamento a Piacenza per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla strage silenziosa che colpisce ogni anno 70.000 italiani. Almeno il 35% di questi potrebbe salvarsi se le nostre città fossero dotate di un sistema efficiente di defibrillazione precoce.

http://www.ritmodelcuore.it

Questa voce è stata pubblicata in Iniziative, News e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento